Memory Card: qualche consiglio.

16

GENNAIO, 2017

Fotografia
Memory Cards
Archiviazione Dati

Consigli e trucchi per migliorare l’efficienza delle tue Memory Cards:

8 semplici regole che ti salveranno da situazioni disastrose e che favoriranno la sicurezza delle tue fotografie e delle tue memory card.

Cos’è una memory card e come funziona?

Molte persone considerano le memory card come pezzi di plastica o metallo e poco più ma, dentro a quei gusci, c’è moltissima intelligenza!

Al loro interno c’è una memoria flash, un controller e molto altro, ed è proprio la qualità di questi elementi che spesso determina la velocità e la qualità della tua card.

La tua memory card contiene un file di sistema chiamato File Allocation Table, conosciuto anche come FAT Table:
pensa alla tua memory card come un libro e alla FAT Table come un indice dei contenuti.

Quando formatti una memory card non stai cancellando l’intera card bensì stai “ripulendo” solo la FAT Table. Quindi, hai rimosso l’Indice ma i capitoli del libro sono ancora lì: tutte le immagini rimangono sulla card finché non ne scatti altre andando a sovrascrivere quelle precedenti.

Per questo motivo esistono dei programmi come Lexar’s Image Rescue, SanDisk’s Rescue Pro e altri software che recuperano le immagini anche se le card sono state formattate.

Quindi alla domanda cosa fare e cosa evitare ecco di seguito le regole da seguire.

NON eliminare le immagini dalla memory card direttamente in macchina!

Ovvero: non cancellare le foto una per una mentre le si riguarda in macchina.

La tua macchina fotografica è fatta per scattare foto, ma non è altrettanto intelligente quando si tratta di gestire i dati sulla memory card.
Cancellare le immagini individualmente dalla card usando la macchina è un ottimo modo per strapazzare la FAT Table.
NON FARLO!

Le schede di memoria sono diventate così economiche e capienti che non dovresti sentire la necessità di cancellare le immagini per avere più spazio. Basta inserire una nuova card e continuare a scattare! Una volta che hai scaricato le foto sul tuo computer e fatto il backup, allora puoi formattare la scheda ed utilizzarla di nuovo.

Formatta le tue memory card in macchina, non dal computer!

DEVI assolutamente formattare le card in macchina, e lo devi fare sulla stessa macchina fotografica con la quale hai scattato le stesse foto che vuoi formattare.

È vero, se formatti la scheda su una macchina diversa continuerà a lavorare, ma potresti avere dei problemi strada facendo.
Non è una buona idea utilizzare una memory card su una macchina e poi inserirla in un’altra senza averla prima formattata perché la formattazione segue modalità diverse a seconda del produttore.

È una buona idea formattare le tue schede dopo ogni shooting

Una volta che hai scaricato le foto e fatto il backup, formatta la scheda prima dell’utilizzo successivo.
Questa operazione mantiene la pulizia su quella card.

Utilizza un buon lettore di schede!

Non so quante volte ho visto fotografi professionisti estrarre memory card di alta qualità da corpi macchina da 10.000€ ed inserirle in lettori sottomarca super-economici.
Possiedo delle schede Lexar e finchè non ho comprato un lettore di qualità non sono riuscito a farle leggere al mio MacBook Pro perchè le altre versioni economiche che avevo non erano in grado di riconoscere la compact flash che andavo ad inserire!

Ho visto molte schede corrotte nei lettori più che nelle macchine fotografiche.

Non riempire completamente le schede

Anche se la maggior parte delle memory card sono costruite molto bene e hanno ogni sorta di meccanismo intelligente al loro interno, non è una buona idea riempirle completamente.

Una delle ragioni per le quali amo scattare con memory card molto capienti è che mi sento libero di scattare senza preoccuparmi di riempirle eccessivamente.

Le performance delle schede soffrono molto quando sono piene: ti consiglio quindi di riempirle al massimo fino al 90% della loro capacità, e poi di cominciare ad utilizzarne un’altra.

Non estrarre la memory card dalla macchina o dal lettore di schede mentre stai trasferendo i file (da e sulla scheda)

Nel caso in cui interrompessi il trasferimento di dati, è molto probabile che tu perda alcune o tutte le immagini; e, importante, non fidarti sempre della lucina rossa che ti segnala che il trasferimento è stato completato.

Prima di estrarre le mie schede, aspetto sempre almeno un paio di secondi in più dopo che la luce smette di lampeggiare per segnalarti che l’operazione è stata completata.

Se la tua macchina fotografica ha due slot per le schede, utilizzali entrambi e salva le foto in modo “ridondante”

In questo modo, se una delle due schede di memoria dovesse corrompersi avrai comunque i file sull’altra e ti sarai garantito tranquillità e pace dei sensi.

Acquista memory card di brand conosciuti

Assicurati di non utilizzare memory card di brand sconosciuti.
Ricordati: stai affidando le tue immagini alla card!

Utilizzerai le schede più e più volte, quindi spendere un po’ di più per avere un prodotto migliore, sul lungo periodo, non ti costerà così tanto.

E sì, usare memory card del cavolo è molto peggio che usare lettori di schede del cavolo!

Condividi! 🙂

Prima di continuare ti chiedo questo piccolo favore. A te non costa nulla e migliorerà la visibilità di questo post.

Ti può interessare?

Cerchi curiosità meno recenti?

Ti piace il mio lavoro? Seguimi!

0102030506

Contattami

Sei interessato al mio lavoro?
Che aspetti, conosciamoci!

7 + 9 =

Sono un Designer con più di 10 anni di esperienza nel campo della Comunicazione Multimediale, ma soprattutto sono un inguaribile curioso.

Grafica e Comunicazione | Tarquinia - Viterbo - Lazio - Italia

Send this to a friend